Home » Articoli di Comunicazione » Concetti di Comunicazione: I Truismi

Concetti di Comunicazione: I Truismi

Concetti di Comunicazione: I Truismi - Comunicazione in Farmacia
I truismi: cosa sono e a cosa servono
Il termine “truismo” è contemporaneamente un neologismo e un tecnicismo. Neologismo perché è un vocabolo creato da chi studia PNL (Programmazione Neuro Linguistica) ed un tecnicismo perché ha un significato tecnico ben preciso, che merita essere conosciuto ed approfondito.
  • Truismo viene dall’inglese TRUE, che significa vero.
Ma se si è sentita la necessità di inventare un nuovo vocabolo deve esserci una ragione.
E infatti il termine in italiano corretto, o, meglio, in italiano privo di tecnicismi, che più si avvicina a truismo è palese. In pratica, una affermazione vera e riconosciuta con assoluta certezza come tale da chi ascolta.
I due requisiti, affermazione vera e affermazione riconosciuta con certezza come vera da chi ascolta, sono entrambe indispensabili,
  • Ma perché questi pazzi che studiano PNL hanno sentito il bisogno di inventarsi questo termine?
La risposta è piuttosto semplice, e molto semplicistica: si inventa un termine per esprimere un concetto che viene utilizzato frequentemente e che richiede un ampio numero di parole.
Resta però da scoprire a cosa servono i truismi. E qui viene il bello!
Il fatto è che il nostro cervello filtra ciò che ci viene detto, e sa essere molto critico.
Però … se qualcuno, in tono adeguatamente convincente, pronuncia una serie di affermazioni palesemente vere (truismi, appunto) e le fa seguire da un’affermazione verosimile, il nostro sistema di controllo l’accetta come se fosse assolutamente vera.
Se, continuando, il nostro interlocutore fa altre affermazioni assolutamente e palesemente vere, il nostro sistema di controllo si rilassa ulteriormente, e a questo punto un’affermazione anche poco credibile viene fatta passare come vera.
Ed è così che anche i più scettici possono essere fregati.
È un po’ come il gioco delle tre carte: se le prime volte riusciamo a vincere, ci convinciamo che non ci sia trucco.
Il metodo dei truismi è usato dagli imbonitori, ma soprattutto è usato dai politici esperti in comunicazione.
Vi schematizzo come funziona:
  1. truismo
  2. truismo
  3. truismo
  4. truismo
affermazione verosimile, che il nostro cervello accetta per vera
  1. truismo
  2. truismo
  3. truismo
affermazione poco credibile, che il nostro cervello accetta per vera
  1. truismo
  2. truismo
affermazione poco credibile, che il nostro cervello accetta per vera
  1. truismo
affermazioni anche false, che il nostro cervello accetta per vera
Questo è il motivo principale per cui alcuni politici, espertissimi comunicatori, rifiutano categoricamente il dibattito e pretendono, sempre e comunque, di poter parlare senza interruzioni per alcuni minuti, ad esempio sostenendo di dover evidenziare alcuni antefatti ogni volta che devono rispondere ad una domanda.
Però, se conosciamo il metodo, impariamo ad essere più attenti, e più scettici, e dopo il terzo truismo iniziale il nostro sistema di controllo lancia l’allarme: adesso stai attento! Potrebbe arrivare la fregatura!
E questo è uno dei motivi per cui serve studiare comunicazione.