Home » Management in Farmacia » Dalla terapia al benessere

Dalla terapia al benessere

Dalla terapia al benessere - Comunicazione in Farmacia

Nel marzo di quest’anno FederSalus e la Società italiana di Nutraceutica hanno collaborato scrivendo “Position Paper Il ruolo dell’integrazione alimentare in farmacia“.

Vi si legge: Da qualche anno si è generata una nuova categoria di clienti della farmacia, si tratta di clienti che entrano in farmacia alla ricerca di benessere, si sta assistendo quindi ad un passaggio da cliente patologico a cliente fisiologico. La figura del paziente che entra in farmacia con la ricetta sta cambiando, il medico e il farmacista rimangono il riferimento del sistema, ma il paziente è più attento, più informato, più disponibile a valutare proposte alternative ai percorsi tradizionali.

Sono assolutamente d’accordo, e aggiungo che il cliente, oggi più che mai, va in farmacia per il consiglio che il farmacista sa dare, e spesso anche per ottenere chiarezza e conforto in mezzo alla miriade di informazioni, spesso contraddittorie, che trova sul web.

Infatti a fronte di molti siti estremamente validi, capaci di quella divulgazione scientificamente corretta ed anche pienamente comprensibile che il paziente merita, alcuni trasmettono come verità notizie a dir poco discutibili.

Il paziente, dunque, desidera chiarezza, serietà, competenza e consigli.

Questo obbliga il farmacista ad essere sempre più informato e aggiornato, ma sapere tutto di tutto …

Ci sono due modalità per affrontare il problema, anche se nessuna delle due può evitarvi di dover trascorrere diverso tempo per acquisire nuove conoscenze.

Se potete, e in farmacia siete in diversi, dividetevi i settori. Il paziente che vuole un consiglio vuole essere ascoltato e non si pone problemi di tempo: a fronte di una domanda complessa non si offenderà nel sentirsi dire di attendere un attimo il collega che è specializzato in quel particolare settore.

Se, invece, operate in una piccola farmacia createvi una specializzazione: omeopatia, ayurvedica, alimentazione. Invece che allontanare i clienti questo vi crea una sorta di posizionamento differenziante. E poi potete sempre studiare un altro settore dopo averne approfondito uno. In fondo, è possibile mangiare un elefante trasformandolo in bistecche e mangiandone giorno dopo giorno, dopo giorno.