Home » Management in Farmacia » In che mondo vorreste vivere?

In che mondo vorreste vivere?

In che mondo vorreste vivere? - Comunicazione in Farmacia

Vi vedo un po’ perplessi: cosa ha a che fare il mondo ideale col management o col business? Molto, credetemi, e ve lo dimostro.

Trascorriamo molte ore al giorno nel luogo di lavoro, ma le ore che dedichiamo al lavoro sono decisamente di più di quelle che passiamo nel luogo di lavoro se aggiungiamo il tempo di andata e ritorno casa – ufficio e, soprattutto, le ore in cui pensiamo al lavoro, in particolare se qualcosa non va.

Nessuno, quindi può mettere in dubbio che un lavoro che amiamo, che funziona, da svolgere con colleghi simpatici, o almeno accettabili, possa incidere moltissimo sulla nostra qualità di vita.

E fin qui le mie affermazioni sono semplici, quasi banali.

Andiamo oltre.

Il nostro ambiente di lavoro “ha una sua anima”, generata dal mix degli ambienti, dei colleghi, del capo, dei clienti o dei fornitori, e di noi stessi.

Questa affermazione può sembrare un po’ più strana e azzardata, ma, se ci pensate bene, ciascuno ha un bar in cui va più volentieri perché si sente a suo agio, o un negozio in cui acquista più liberamente perché gli piace il posto. L’ambiente è fondamentale, ed essere a proprio agio in un determinato ambiente è uno dei bisogni primari e principali per ciascuno. E, ovviamente, l’ambiente non è fatto solo da pereti, mobili, temperatura, colori, ma è fortemente influenzato anche dalle persone.

Abbiamo fatto un piccolo passo avanti, eppure non è ancora chiaro cosa abbia a che fare l’identificazione del nostro mondo ideale con il lavoro, e sono anche sicura che molti hanno pensato, almeno per un attimo, che nel loro mondo ideale non hanno bisogno di lavorare, magari perché hanno vinto svariati milioni di euro al superenalotto.

Il fatto è che le persone felici, a proprio agio, soddisfatte del lavoro e dell’ambiente di lavoro, … lavorano di più e meglio.

E se è vero che difficilmente possiamo determinare al 100% il nostro ambiente di lavoro è anche vero che possiamo contribuire.

Ho visto farmacie allegre, sorridenti, e farmacie tristi, cupe. Sono le prime quelle che fanno gli affari migliori.

Vi invito quindi a definire l’elenco delle caratteristiche ottimali che desiderate che abbia il vostro ambiente di lavoro e, passo dopo passo, operare per raggiungerle: migliorerà la vostra qualità di vita e il volume dei vostri affari.

[an error occurred while processing this directive]