Home » Benessere personale » Mi fai soffrire

Mi fai soffrire

Mi fai soffrire - Comunicazione in Farmacia
Un Giallo un po’ speciale, per uscire dal solito contesto lavorativo ed entrare nel quotidiano, dove la comunicazione può aiutare a migliorare la qualità di vita

Luca ha cinque anni, ed è un vero folletto. Anna, la mamma, è un po’ troppo ansiosa, e teme sempre di far brutta figura, soprattutto quando lo porta a giocare al parco, dove Luca si scatena con gli altri bambini. Oggi è sabato, e Luca e la mamma vanno ai giardini, dove Luca di incontra con Andrea, anche lui accompagnato dalla mamma. Dopo un po’, Luca e Andrea bisticciano per un gioco.

Immediatamente Anna richiama Luca, e si svolge questo dialogo:
  • Luca, cosa succede? Cosa combini?
  • Niente, mamma. Volevo solo il gioco di Andrea: ha detto che me lo prestava, e invece adesso non vuole più che lo tocchi.
  • Ma il gioco è suo. Luca, per favore, non farmi fare brutta figura. Se litighi con Andrea mi fai soffrire!
  • Tu non fare brutta figura, mamma, e non soffrire!
  • Quindi lasci stare Andrea e il suo gioco.
  • No, mamma, io il gioco lo voglio, almeno per un po’. Ma tu non soffrire.
     
Domande
  • Anna usa un meccanismo di elaborazione ben preciso: quale?
  • Leggendo questa storia in chiave di comunicazione, cosa sta succedendo?